Mondo


 

Quanto risparmio?

Scopri la Convenienza di We For Solar!


 

L’impianto fotovoltaico produce energia elettrica quando l’energia elettrica costa di più. Un impianto fotovoltaico è sempre dimensionato sui tuoi consumi (questo vuole sostanzialmente il quinto conto energia) e quindi produrrà in un anno l’equivalente o più dell’energia da te consumata. Però l’impianto fotovoltaico produrrà energia elettrica di giorno mentre i tuoi consumi saranno diversificati in consumi giornalieri e consumi notturni. Un impianto fotovoltaico viene costruito in modo che l’energia elettrica da esso prodotta viene prima utilizzata nella quantità necessaria alla tua casa/azienda e dopo, quella eventualmente in eccesso viene riversata in rete per gli usi di altri utenti della rete stessa. Cosî: la porzione di energia elettrica che viene prelevata dal tuo impianto, viene appunto dal tuo impianto e quindi il tuo contatore non contabilizzerà l’energia elettrica utilizzata perché non proveniente dalla rete.

IN SOSTANZA QUESTA PORZIONE DI ENERGIA ELETTRICA E’ DA TE PRODOTTA E DA TE UTILIZZATA E QUINDI NON DOVRAI PAGARLA A NESSUNO.

Oltretutto, attraverso il quinto conto energia, otterrai un premio sull’energia prodotta dal tuo impianto e da te autoconsumata ( tariffa Premio per autoconsumo). La condizione migliore per ridurre drasticamente il costo della bolletta elettrica è quello di consumare il più possibile di giorno mentre il tuo impianto produce e ridurre al massimo i consumi notturni. Bisogna anche tenere conto che se produci di giorno più di quanto consumi allora riverserai in rete l’eccedenza e otterrai un incentivo ulteriore in denaro
(tariffa onnicomprensiva).

 

In sostanza attraverso un impianto fotovoltaico:

1) RISPARMI il costo della bolletta elettrica nella misura in cui i tuoi consumi sono coperti dalla produzione del tuo impianto

2) GUADAGNI un premio in denaro per aver consumato ciò che produci

3) GUADAGNI un incentivo in denaro quando produci più di quanto consumi.

Ecco per capire bene un esempio:


Supponiamo che dei consumi totali elettrici annui dell’utente (2700 kWh), 2000 kWh vengono consumati durante il giorno e che la potenza impiegata dall’utente sia
sempre minore od uguale della potenza prodotta dall’impianto fotovoltaico.

In questa ipotesi l’energia riversata in rete sarà pari alla differenza tra i consumi giornalieri annuali e la produzione dell’impianto annuale, dunque:

3.200 – 2.000 = 1200 kWh

A questa porzione di energia va applicata la tariffa onnicomprensiva (ipotizziamo che stiamo parlando di un impianto da 2,99 kWp installato durante il primo semestre di applicazione del decreto). Si otterrà:

1)1.200 x 0,208 = 249,6 €

per 20 anni il ricavo totale ottenuto dalla tariffa onnicomprensiva sarebbe

2) 249,6 x 20 = 4.992 €

Nel caso in cui 2.000 kWh di energia elettrica vengano consumati durante le  ore diurne, e che il nostro impianto eroghi la potenza sufficiente per coprire i nostri assorbimenti di potenza giornalieri allora la tariffa premio per autoconsumo si calcola in questo modo:

3 ) 2.000 x 0.126 = 252 €

per 20 anni il ricavo totale ottenuto dalla tariffa premio per autoconsumo sarebbe:

4) 252 X 20 = 5040 €

Quindi il risparmio ê a dir poco assicurato!

 

Quanto risparmio